sabato 11 dicembre 2010

Da piazza fontana ad oggi

Ascolta il post Listen to this Page. Powered by Tingwo.co
12dicembre1.jpgIl 12 dicembre 1969 una bomba dilaniava le vite di diciassette persone e apriva uno squarcio nella storia italiana tuttora non sanato; non si trattava solo di un orribile atto terroristico, ne solo dell'inizio della strategia della "tensione". Piazza Fontana potrebbe essere presa come inizio simbolico di una contiguità fra apparati dello stato ed eversione neofascista. Lungi dall'essere un relitto storico, questo "rapporto preferenziale" è perfettamente visibile nella situazione attuale, non si tratta solo delle relazioni che legano i vari "partiti dell'ordine" all'eversione nera, ma si tratta di una rete di coperture che in molti casi collima con le istituzioni stesse: come spiegare in altro modo le contorsioni giudiziarie che hanno funestato la storia processuale delle stragi italiane? Le realtà storiche di Piazza Fontana, Brescia, Bologna trasformate in nulla, forse parole su un libro di storia, in ogni caso trasformate in non-eventi, ad uso e consumo di chi vorrebbe riscrivere la storia del paese.
Milano, storicamente, è sempre stata una città-laboratorio per quello che riguarda i rapporti fra neofascisti ed istituzioni, le testimonianze nella storia recente sono innumerevoli: si va dall'interesse esibito dal comune ( con elargizioni monetarie) per la vicenda di Cuore Nero, alla concessione degli impianti del Lido (gestiti da Milano Sport, di cui il comune è unico azionista) per un torneo di calcetto fra nazisti all'elargizione, tramite Aler, di uno spazio all'associazione Lealtà Azione, emanazione di alcuni fra i naziskin del capoluogo.
Partendo da questi presupposti l'unica novità storica del 
"regalo di natale" fatto dal comune di Milano a Forza Nuova ( una sede di 200 mq in Corso Sempione ad un prezzo irrisorio) è la completa assenza di vergogna: niente più intermediari. Niente più giochini "di fino", il micropartito di Fiore ha bisogno di uno spazio e il Pdl ha bisogno sia della manovalanza neofascista, sia dello 0,3% di voti canalizzati da FN, sia di riposizionarsi a destra per tamponare la prevista emorragia di voti verso FLI. Da questo la necessita di regalare pubblicamente una sede ai neofascisti e di farlo con bando pubblico (con unico concorrente Forza nuova).
Oggi come allora quello che conta è la preservazione di un determinato assetto di potere, in sostanza passano gli anni, cambiano i volti, ma la merda rimane sempre merda.
Appuntamenti:
- 09-12 h. 21.30 Incontro/dibattito La strage è di stato
- 10-12 corteo antifascista studenti medi
- 11-12 h. 15.00 Corteo antifascista per piazza fontana
- 12-12 h 15.00 presidio @ piazza fontana
- 15-12 h.21.00 Serata contro la revisione della storia e la concellazione della memoria
Comunicati:
- Appello antifascista della Cgil | Anpi Milano | RSM

2 commenti:

Enrico Bottaccio ha detto...

MI SCUSO PER L'IMMAGINE CHE AL MOMENTO NON E'RAGGIUNGIBILE COSI COME LA FONTE http://lombardia.indymedia.org/ .. ATTENDIAMO IL RIPRISTINO CON IL TIMORE DI UNA CENSURA, MA CON IL CUORE PIENO DI SPERANZE ..

Enrico Bottaccio ha detto...

MENO MALE CHE è TORNATO RAGGIUNGIBILE, RESISTENZA ..

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...